Quinta parte: comunicare nei musei

Sono sempre stato interessato all’arte. Interesse che deriva dal mio rifiuto di distinzione tra arte e scienza. L’occasione di lavorare nel campo dell’arte è venuta con lo sviluppo delle tecnologie digitali, tecnologie che vanno studiate e usate nel modo appropriato. Nei nostri musei vediamo spesso collezioni infinite di oggetti con poche spiegazioni sulla loro funzione e su cosa rappresentavano. Nelle Terme di Diocleziano abbiamo applicato sia tecnologie ricostruttive che tecnologie narrative per raccontare la storia dei diversi oggetti.