Prima parte: ritorno dalla Silicon Valley

Alla Xerox e in tutta la Silicon Valley si prestava grande attenzione alle interfacce grafiche, al trattamento digitale delle immagini fino ad arrivare alla cosiddetta realtà virtuale. Tornato in Italia mi era chiaro che lo sterminato patrimonio culturale italiano poteva essere comunicato e promosso adeguatamente attraverso queste tecnologie digitali. Quindi le nuove tecnologie potevano da una parte essere di grande ausilio per il sistema educativo, dall’altra per fruire e valorizzare i nostri beni culturali.