«Bisognerebbe cambiare radicalmente l'organizzazione dei musei per fare in modo che questi "parlino"»

Direttore della sezione Processi Cognitivi e Nuove Tecnologie dell'Istituto di Psicologia del CNR. Per più di 30 anni ha sviluppato ricerche sul linguaggio, il pensiero, il loro sviluppo (evoluzione) nei bambini e negli esseri umani.

Ha insegnato Psicolinguistica all'Università di Roma "La Sapienza" ed è stato affiliato al Dipartimento di Psicologia dell'Università di California a Berkeley e al Palo Alto Research Center (Parc) della Xerox.

Ha trascorso la maggior parte degli anni '80 in Africa, prima in Somalia, e poi in Mali tra i Dogon. E' tornato negli anni '90 al Palo Alto Research Center (PARC) of Xerox. La sua attività di ricerca è focalizzata sui processi di elaborazione, comunicazione e apprendimento delle conoscenze, in relazione all'uso delle nuove tecnologie interattive basate su calcolatore. In quest'ambito, ha progettato e diretto la realizzazione di sistemi ipermediali e di realtà virtuale.

 

Dirige il progetto La Basilica Ulpia che è parte di un grande progetto che ha lo scopo di ricostruire virtualmente l'intera area dei Fori Imperiali a Roma, e che vede la partecipazione di molti autori tra archeologi e tecnici della Soprintendenza ai Beni Artistici del Comune di Roma, ricercatori della sezione Processi Cognitivi e Nuove Tecnologie dell'Istituto di Psicologia del CNR, e i tecnici grafici e programmatori della società Infobyte di Roma.