Giulio Giorello

«Sognare in rete»: uno strumento di controllo dei nuovi programmi di ricerca scientifica»

Nato a Milano nel 1945 e si è laureato in Filosofia nel 1968 e in Matematica nel 1971. Ha insegnato in facoltà di Ingegneria (Pavia), Lettere e filosofia (Milano), Scienze (Catania).

Attualmente è titolare della cattedra di Filosofia della Scienza all'Università degliStudi di Milano. Dalle prime ricerche in filosofia e storia della matematica i suoi interessi si sono ampliati verso le tematiche del cambiamento scientifico e delle relazioni tra scienza, etica e politica. Collabora con il Corriere delle Sera.

Tra i suoi libri: Parabole e catastrofi, intervista a René Thom (in collaborazione con Simona Morini, Milano 1981), Lo spettro e il libertino Teologia, matematica e libero pensiero (Milano1985), (con Ludovico Geymonat) Le ragioni della scienza (Roma-Bari 1986). Ha curato una nuova edizione dell'Areopagitica di John Milton (Roma-Bari 1987) e, insieme a Marco mondadori, del saggio Sulla libertà di John Stuart Mill (Milano 1981 e 1991). Presso l'editore Pierluigi Lubrina (Bergamo) é uscita la versione italiana del Giornale di Prigionia dell'irlandese John Mitchel presentato e curato insieme allo storico Pietro Adamo. Ha pubblicato recentemente una Introduzione alle filosofia della scienza, (Bompiani, Milano 1994) e Filosofia della scienza del XX secolo (Laterza Roma-Bari 1995). Dirige presso l'editore R. Cortina, Milano, la collana "Scienza e idee".